Specialisti nel Brokeraggio Assicurativo per la Scuola

Contattaci Collabora con noi Approfondimenti

Controllo e monitoraggio delle coperture in essere

 

Le polizze assicurative del mio istituto coprono davvero tutti i rischi? A chi posso chiedere assistenza per la gestione dei contratti? 

 

Tutta la teoria economica si basa sull’homo oeconomicus, l’essere umano che cura i propri interessi in maniera razionale e cerca di ottenere il massimo benessere per sé e per il suo gruppo a partire dalle informazioni a sua disposizione.

Nella realtà sappiamo che in molti ambiti siamo condizionati dalla cultura o dalla pubblicità e le nostre scelte non sono razionali; se la cultura ci allontana in modo positivo dalla fredda razionalità, la pubblicità ci allontana in modo negativo. La sollecitazione all’acquisto, esplicita, implicita o persino subliminale, spinge sempre nella direzione opposta alla razionalità, al buon senso, alla cultura e al sentire sociale.

Se nell’individualità il cedere alle sollecitazioni commerciali è una questione di coscienza, a livello professionale è un errore gestionale e persino un reato. Il procurement, l’approvvigionamento di beni e servizi per l’azienda e per l’ente pubblico, deve seguire un processo razionale, scevro da qualsiasi condizionamento pubblicitario o commerciale. Per l’ente pubblico l’acquisizione di beni e servizi deve essere razionale nella sostanza e nella forma, deve essere documentabile nel modo più approfondito possibile.

Ogni responsabile del procurement è tenuto al rendiconto ed alla giustificazione razionale delle sue scelte nei confronti dei superiori, della proprietà, del fisco e delle leggi in materia di bilancio, informazione aziendale e correttezza. Il dirigente o il funzionario pubblico risponde in modo ancor più gravoso, la normativa è più stringente ed anzi è stata recentemente ulteriormente irrigidita e da più parti si leva la richiesta di ulteriori inasprimenti.

Per un dirigente o il funzionario pubblico scegliere una copertura assicurativa di una compagnia piuttosto che un’altra su sollecitazione del venditore di questa non è un comportamento razionale e, dunque, non è neanche un comportamento onesto. Per un mero interesse personale tutti i venditori magnificano la bontà dei propri prodotti e sorvolano sui loro difetti; in questo modo i rischi assicurativi sgraditi alle compagnie, ma importanti per gli assicurati, resteranno senza copertura e verranno a mancare le informazioni necessarie per una scelta corretta.

Tutte le compagnie tendono a mettere in evidenza massimali più alti nelle coperture meno frequenti e più improbabili o in quelle dove è più difficile provare il danno o documentarlo. In questo modo, se il responsabile del procurement si lascia sedurre dalle sollecitazioni d’acquisto e dalle comunicazioni commerciali finirà di stipulare coperture che rispecchiano l’interesse delle compagnie e non l’interesse dell’assicurato e dell’amministrazione rappresentata.

E’ dunque assolutamente necessario che il dirigente o il funzionario pubblico si faccia assistere nell’acquisizione delle coperture assicurative dalla figura professionale alla quale la legge demanda tale compito: il broker assicurativo; è questa la ragione per cui tutte le Pubbliche Amministrazioni si avvalgono dei servizi di brokeraggio assicurativo.

Nel comparto delle assicurazioni scolastiche è venuto il momento di arginare questa macroscopica anomalia delle sollecitazioni d’acquisto delle polizze da parte dei venditori, questa difformità rispetto al resto della Pubblica Amministrazione, che ne squalifica l’attività gestionale e ne macchia la rispettabilità, e crea un elemento di differenziazione assolutamente inaccettabile e fuori dai tempi.

Il primo passo per cambiare questo stato di cose e allinearsi a tutto il resto della Pubblica Amministrazione è far elaborare da un broker assicurativo un’analisi tecnico-assicurativa delle coperture in essere per mettere in rilievo il gap tra le esigenze dell’amministrazione e dell’utenza da una parte e le coperture cui si dispone.

 

ANALISI TECNICO-ASSICURATIVA DELLE COPERTURE IN ESSERE

Tecnobroker Log s’impegna a fornire la formulazione del piano assicurativo ottimale, grazie all’analisi tecnico-assicurativa delle polizze esistenti, basata sui rischi effettivi del cliente ed in rapporto alle migliori condizioni presenti sul mercato assicurativo.

Verifica tecnica della polizza assicurativa

GESTIONE AMMINISTRATIVA DELLE POLIZZE

Tecnobroker Log offre la propria collaborazione alla gestione amministrativa delle polizze per l'intera durata dei contratti di assicurazione, segnalando le scadenze di pagamento dei premi e garantendo assistenza tecnica in tutte le fasi di vita del contratto (variazioni anagrafiche o di rischio, modifiche normative, scambi di documenti e dichiarazioni annuali, certificazioni e relazioni assicurative).

Memo pagamento

RELAZIONE ANNUALE SULLO STATO DEL RISCHIO

Tecnobroker Log si impegna a fornire a richiesta dell’Amministrazione Scolastica un prospetto comparativo ed una relazione annuale sullo stato delle coperture assicurative poste in essere dall’Istituto (presenti sul mercato), al fine di  valutarne il grado di efficacia e a stendere un prospetto che metta in evidenza gli eventuali aspetti di criticità. Una panoramica chiara e completa delle garanzie previste dagli assicuratori permetterà alla Dirigenza scolastica di calibrare al meglio il contenuto dei Capitolati Tecnici, ottenendo risposte più coerenti dagli offerenti.

Analisi di mercato

VERIFICA DI CONFORMITA' DEI CONTRATTI

Tecnobroker Log assiste la dirigenza scolastica nella verifica tecnica obbligatoria di conformità dei contratti assicurativi rispetto alle garanzie proposte dall'aggiudicatario in sede di gara. Prima della firma dei contratti forniti dalla Compagnia assicurativa il Direttore SGA potrà avvalersi della competenza dei nostri tecnici per verificare eventuali modifiche apportate in corso d'opera e richiedere le necessarie rettifiche.

Verifica di conformità

 

Tecnobroker Log c'è